Presentazione del Rapporto 2010 “L’Italia che c’è: le reti territoriali per l’unità e per la crescita”

Sala della Lupa, Camera dei deputati

La ricerca per il Rapporto 2010 di italiadecide, edito da “il Mulino”, si è avviata il 3 dicembre u.s. con un seminario di studi dal titolo: “l’Italia che c’è”, svoltosi presso il Centro convegni Matteo Ricci di Roma. Al seminario hanno preso parte personalità rappresentative di istituzioni, imprese, parti sociali, ricercatori e studiosi di rilievo nazionale.

Di seguito riportiamo la Relazione di base, curata da Alessandro Palanza, Direttore scientifico di italiadecide, e le quattro relazioni specifiche su altrettanti profili strutturali del territorio italiano curate da: Giovanni A. Barbieri, Direttore Centrale per le esigenze degli utilizzatori integrazione e territorio, ISTAT, Un’analisi statistica del territorio; Aldo Bonomi, Direttore Consorzio A.A.STER, Le piattaforme produttive; Attilio Celant, Professore ordinario di geografia economica, Preside della facoltà di Economia, Università di Roma-La Sapienza, Consigliere della Società geografica Italiana, Un’analisi geografica e logistica; Paolo Urbani, Professore ordinario di diritto amministrativo, Università di Chieti-Pescara, Le reti istituzionali.